Novità CCNL

Il Welfare contrattuale, fortemente incentivato a livello fiscale, è protagonista di un trend positivo di crescita e diffusione, per la sua capacità di adattarsi alle diverse esigenze del dipendente e della sua famiglia, anche in momenti congiunturali in cui il Welfare statale non riesce a rispondere a tutti i bisogni dei cittadini. Sono in aumento i CCNL che, negli ultimi anni, in fase di rinnovo, hanno introdotto prestazioni di Welfare contrattuale obbligatorie che possono essere erogate grazie ai flexible benefits.

Il rinnovo del CCNL Metalmeccanici ha introdotto l’erogazione di beni e servizi di Welfare, consentendo a tutti i lavoratori di ricevere un contributo di 100 euro, 150 euro e 200 euro, rispettivamente per il 2017, 2018 e 2019. A seguire, il CCNL Orafi, Argentieri e Gioiellieri ha previsto l’introduzione di una quota destinata al Welfare Aziendale pari a 100 euro nel 2018, 150 euro nel 2019 e 200 euro nel 2020.

Nel settore Telecomunicazioni il rinnovo del contratto ha previsto, per il solo anno 2018, che le imprese mettano a disposizione dei lavoratori un contributo pari a 120 euro.
Per il contratto Tessile, Moda e Abbigliamento, sono state introdotte nuove misure di Welfare Aziendale negli ambiti dell’assistenza sanitaria integrativa e della previdenza complementare.

Scopri come adempiere ai nuovi obblighi contrattuali previsti nei rinnovi dei CCNL di categoria

Telecomunicazioni

Metalmeccanici

Orafi e Argentieri

Tessile Moda Abbigliamento